Tra il dire e il fare

Ancora una volta la mia assenza si è  fatta sentire… I progetti sono sempre tutti nella mia testa, ma attuali non è sempre una passeggiata forse “tra il dire e il fare…”

A Settembre sono stata completamente occupata con lo studio ho avuto alcuno esami da dare, e verso la fine del mese sono iniziati i corsi di questo terzo anno di Università. Vedo finalmente uno spiraglio di luce in questo tunnel… una luce lontana, ma la vedo, anche se il percorso sarà pieno di ostacoli la luce c’è devo solo superare questo anno, probabilmente il più difficile, tra esami e tesi. All’Università  il tempo passa davvero velocemente, i primi due anni sono letteralmente volati, e mi ritrovo  senza accorgermene al terzo anno. 

Nella mia testa i pensieri  sono sempre tanti, troppi, spesso contrastanti. In questo periodo penso al mio futuro, sicuramente  per i motivi sopra elencati, penso che dovrei mettere  la testa sui libri e sbrigarmi a laurearmi per poi cominciare il percorso della Magistrale quasi sicuramente  in Filologia Moderna. E poi? Cosa farò  da grande? Cosa ne sarà  del mio futuro? Con il corso di studi che ho intrapreso il lavoro non è  immediato, non sarà li ad aspettare me. Mi piacerebbe  insegnare, ma il mondo dell’insegnamento è  pieno di problemi e non sarà  una strada breve da seguire…

Pensavo a quali alternative valide trovare. Amo la danza e amo andare  a teatro, vedere balletti e opera, amo il mondo  dell spettacolo quindi, un altro mio piccolo sogno nel cassetto è  quello  di poter diventare e lavorare come giornalista  e come critica teatrale.

Inoltre come avete ben capito amo il mondo del beauty, della moda e del makeup, a tal proposito mi piacerebbe poter scrivere per giornali di moda e poter trattare questi argomenti. 

Sono una sognatrice. Lo so. Perdonate le mie illusioni e vane speranze.

A proposito  dei miei progetti: per prima cosa  vorrei ordinare questo blog dal punto di vista del contenuto e dal  punto di vista  grafico. Poi sto pensando di aprire un canale YouTube, mi piacerebbe molto, ma vorrei  rifletterci bene.

Bene, adesso sapete in breve cosa mi sta passando per la testa in questo periodo. Spero vivamente di aggiornarvi presto. Un bacio a tutti i miei lettori che come vedo aumentano sempre di più. 

Gazie a tutti. (Si accettano consigli).

Riflessioni di una giornata

Salve a tutti lettori e lettrici.
I miei programmi per oggi erano basati sul fatto che avrei recensito un prodotto, ma oggi non parlerò di me, di bellezza, di prodotti, non oggi.

Non è importante solo la cura del viso e del corpo, ma è importante anche quella della mente, dell’anima. Oggi questo spazio lo dedico alla riflessione, mi piace riflettere scrivendo, e spero che con le mie parole possiate riflettere anche tutti voi se non lo avete ancora fatto. La TV e i TG ne stanno parlando ormai da ore. La terribile notizia del terremoto di questa notte è entrata anche nelle vostre case. Oggi servirebbe solo il silenzio, il rispetto, la solidarietà e il cordoglio per ciò che è accaduto.

Io stanotte ho percepito il terremoto, vivo in Campania eppure appena mi sono svegliata il lampadario oscillava in maniera forte e non sapendo dove fosse l’epicentro, non vi nego che ho vissuto i primissimi momenti con grande paura. Ho acceso la TV e dopo pochi minuti la tragica notizia di quanto era già avvenuto. L’unica cosa che ho tirato fuori durante tutta la giornata non sono state le parole, ma solo lacrime, lacrime perchè a certe cose non puoi scampare, lacrime perchè in un attimo la vita di troppe persone è stata strappata, in un attimo la Terra ha deciso chi dovesse vivere e chi morire, in un attimo la gente è diventata cittadina di un “paese che non c’è più”, le case non ci sono più, i negozi non ci sono più, il lavoro di una vita, i sacrifici di una vita, e nel peggiore dei casi gli affetti non ci sono più.

Il bilancio delle vittime continua ad aumentare, e continuerà. continuerà nei prossimi giorni, la disperazione si amplificherà quando realizzeranno cosa è davvero accaduto.

L’ultimo terremoto relativamente forte che ho vissuto è stato nel Dicembre 2013. Si trattava di  un terremoto di magnitudo 4.9 e l’epicentro era il mio paese.  Era una domenica durante le vacanze di Natale, ricordo un forte boato, e poi il rumore degli oggetti che cadevano dagli scaffali, e quello dell’Albero di Natele con le palline che oscillava senza sosta, e poi senti il pavimento tremare, e la casa sotto di te che non reggerà, la paura che la tua casa, il TUO luogo sicuro, non reggerà, il tavolo sopra la tua testa che non ti proteggerà, tremavo e pregavo da sola sotto il tavolo della cucina, tremavo assieme al pavimento e alla Terra.  L’impotenza che ti assale in quel momento è enorme e terribile, fa paura, fa davvero paura, sai di essere vittima di un qualcosa che non puoi fermare, o continua, o smette. E’ la tua impotenza a farti paura, è la grandezza della natura a farti paura. Nessun ferito, nessun morto in quella circostanza, la Terra fu clemente con noi, solo dei danni ad alcuni edifici e crepe qua e la. E la paura che ha lasciato in me è tanta.

Ma stanotte, stanotte le cose sono andate diversamente. Stanotte il terremoto ha fatto del male, ha ucciso, ha piegato, ha disintegrato tutto ciò che era sopra di lui. Il mio stato d’animo oggi è stato altalenante. La tristezza e la rabbia nell’apprendere notizia dopo notizia, nel vedere quelle immagini, nel constatare anche solo virtualmente il dolore che c’è. Poi ho ringraziato e ho pregato Dio perchè io sono ancora qui e sto bene, un Dio che poco c’entra forse con la geologia.

E’ destino, Dio, coincidenza, fatalità, o come al solito è colpa dell’essere umano? E’ vero che le case del 90% dei paesi e dei centri abitati italiani sono vecchie e non rispettano norme antisismiche, ma davvero l’essere umano non può niente? Sarò sognatrice, la mia è pura utopia, ma cavolo radiamo al suolo tutto, costruiamo tutto nuovo e antisismico, nel 2016 non possiamo sottostare ai programmi improvvisi della natura, non dovremmo lasciarci sorprendere da lei. La conosciamo, sappiamo cosa fare, perchè non possiamo fare nulla? La scienza va avanti, l’ingegneria va avanti, la tecnologia va avanti e noi in Italia ancora non sappiamo conviverci con la natura, ci lasciamo ancora impaurire da lei, dalla Terra che ci ospita, e ci sfama.

Basterebbe così “poco” per evitare tanto terrore, distruzione e morte. Basterebbe “poco” eppure non possiamo farci niente(?)

Mi sono commossa davanti a tante tante immagini e notizie, la notizia del 41enne che hanno salvato dopo 11 ore, stremato e senza forze è uscito dalle macerie dove era rimasto incastrato, l’immagine della donna anziana che aspettando di essere salvata aveva bisogno di andare in bagno, che grande tenerezza che mi hanno fatto. A  tutti loro, a tutta la popolazione colpita, va il mio abbraccio, sincero  forte, con un nodo in gola vi penso e sono solidale.

“Dinanzi alla notizia del terremoto che ha colpito il centro d’Italia devastando intere zone e lasciando morti e feriti non posso non esprimere il mio grande dolore e la vicinanza a tutte le persone presenti nei luoghi delle scosse e a tutte le persone che hanno perso i loro cari e a chi si sente scosso dalla paura e dal terrore. Sentire il sindaco di Amatrice dire che il paese non c’è più e sapere che tra i morti ci sono i bambini mi commuove davvero tanto […]” Papa Francesco

Concludo ringraziando voi che come me siete solidali virtualmente ma non solo, domani nel mio Comune (credo anche nei vostri) si potranno conferire beni di prima necessità  da consegnare poi nelle zone interessate, e si potrà anche effettuare la donazione di sangue. Informatevi! Sono piccoli gesti, ma per adesso sono le uniche cose concrete che possiamo fare. Ringrazio sempre qui nel mio piccolo tutti coloro che stanno lavorando da questa notte per salvare vite, per sostenerli. E’ bello vedere un Paese unito, sono orgogliosa di questo.

P.S. Non serve a niente forse questo post, non serve a prendere mi piace sui social (sui quali non pubblicherò nulla oggi), non serve a sfoggiare i miei pensieri. Ho voluto aprirmi, aprire questa mia mente e far fuoriuscire tutti i pensieri che scorrevano, senza secondi scopi, per me, per voi, per riflettere sul significato della vita, per pensare, per unirci col pensiero a chi soffre ed abita proprio qui, accanto a noi.

Un abbraccio

Claire

 

Assenza e progetti…

Ciao a tutti! Scusate se sono stata assente per un po’ di giorni. Ho aperto da poco il blog e gia mi assento? Ebbene purtroppo si! Mi sono concessa qualche giorno lontana dal cellulare e dal PC, ho deciso di dedicarmi alle amicizie, all’amore e alla famiglia. Ho trascorso una splendida settimana in compagnia di alcune amiche, che per motivi di studio vedo poco durante tutto l’anno. È sempre un piacere per me stare in loro compagnia tra aperitivi, bagni in piscina e lunghe nottate non mancano mai le belle risate, quelle che ti fanno stare bene.

L’11 Agosto è anche Santa Chiara: il mio onomastico, ho festeggiato in famiglia e con il mio ragazzo il quale ha deciso di omaggiarmi con un charm Pandora.1471532358269

È un cuoricino decorato e il colore della pietra centrale rappresenta il mese di nascita. In questo caso la pietra è un ametista sintentica di questo bel color Lilla e rappresenta il mese di Febbraio.  Vi piace?

 

Questi giorni di riposo inoltre mi sono serviti anche per riflettere sulle sorti di questo blog. Nella mia mente circolano pensieri su vari progetti che avrei intenzione di attuare per far crescere al meglio questo mio spazio. Vi terrò aggiornati.

Le prossime recensioni e i prossimi outfit a breve. Un bacio

CLAIRE

Capelli: consigli

Una delle cose a cui tengo di più sono i miei amati capelli. Ho i capelli ricci, non un riccio piccolo e stretto, ma ho dei boccoli larghi e morbidi. Sono la tipa che però tende anche a piastrali spesso per vari motivi. In ogni caso è  importante  per me avere dei bei capelli lunghi, sani e lucenti. E per averli applico quotidianamente dei piccoli segreti e delle piccole accortezze per non rovinarli. Vi lascio qui tutti i miei consigli GENERALI, prima di passare poi alla descrizione delle singole coccole che faccio ai miei capelli e prima di passare alla recensioni dei singoli prodotti che troverete in svariati miei post!

  1. NON bisogna lavare i capelli troppo spesso. La cute ha bisogno del suo sebo. 
  2. Subito dopo aver lavato i capelli e messi nell’asciugamani NON bisogna andarli a sfregare con forza. I capelli bagnati sono  molto fragili dunque si indebolirbbero e si spezzarebbero. Bisogna invece tamponarli con delicatezza per togliere l’acqua in eccesso prima di passare all’asciugatura vera e propria.
  3. NON lavarli con acqua troppo calda, meglio tipida o fredda, e il segreto per farli sembrare più lucenti, luminosi e meno crespi è quello di fare almeno l’ultimo risciacquo con acqua fredda. 
  4. Quando asciughiamo i capelli col phon NON bisogna portare il phon  alla temperatura  più  alta. Le alte temperature, così  come quella della piastra rovinano il capello. Anche le piastre non devono superare i 200 gradi. Anzi è bene utilizzare prodotti termoprotettori prima dell’asciugatura. Anche l’olio di Argan, o olio di cocco sono ottimi per tenere i capelli  curati.
  5. NON pettinare mai i capelli da bagnati. Utilizzare spazzole di buona qualità  è fondamentale per non rovinare i capelli. Attenzione alle spazzole che strappano troppi capelli, o che li possono sfibrare. Meglio spendere un po’ di più  ed avere una spazzola che non maltratti i nostri capelli!
  6. Spazzolare i capelli sempre  partendo  dalle punte, soprattutto se ci sono molti nodi. NON partire dalle radici.
  7. Attenzione anche agli elastici che utilizziamo. MAI utilizzare gli elastici con il ferretto. Spezzano i capelli. 

Spero che questi piccoli consigli vi siano utili! E voi come lavate i capelli? Avete i vostri segreti di bellezza? Mettete in atto questi piccoli accorgimenti?

Un bacio! Claire

#oodt

Buongiorno bellezze! 

Oggi vi mostro un outfit Zara, molto versatile e da poter  utilizzare in diverse occasioni.

Indosso una blusa bianca Zara, molto morbida,caratterizzata da volant che lascia le spalle scoperte, must di questa stagione. Se non ne avete ancora, correte a comprarle!! Il bianco candido di questa blusa si adatta a qualsiasi capo rendendo il look romantico e raffinato.

Anche il pantalone l’ho acquistato da Zara, scende morbido e ampio fino alla caviglia, con due spacchi laterali. Adoro il color corallo, di tendenza in questa primavera/estate e non potevo lasciarmelo lo scappare! Questa tonalità ricorda l’estate, i coralli marini, e i tramonti luminosi  è un colore allegro e acceso che si sposa bene con la natura che mi circonda.

I tacchi bianchi li trovo favolosi, 13 cm di comodità favoti dal plateaux di 4 cm. Questi gioiellini li ho acquistati invece al Globo, del brand Miss Globo.Il Globo è  un’azienda con 55 punti vendita presenti in tutto il territorio nazionale. 

Ho completato l’outfit con accessori d’oro:il bracciale rigido e la collana d’oro con un ciondolo di corallo che riprendeva fedelmente il colore del pantalone.

Che ne pensate? Vi piace?

Buon weekend. Claire

Correttore Be Perfect ASTRA

Adesso vi parlerò di un altro must have: il nostro inseparabile amico CORRETTORE. Voglio inizialmente cercare di soddisfare quante più esigenze possibili. Non vi sto parlando del mio correttore preferito, e allora perchè ho scelto di parlarvi del BE PERFECT di ASTRA? Perchè è un ottimo compromesso: si tratta di un correttore con un buon INCI, ad un prezzo piccolissimo e facilmente reperibile. Astra è un marchio italiano low cost che trovate nei negozi di casalinghi, cinesi, mercati o tutto a un euro.

Il prodotto si presenta nel classico stick retraibile bianco e oro con tappo trasparente.Esistono 4 colorazioni adatte sia per carnagioni chiare che per quelle scure.

Io ho la n° 302 perchè è il colore più pescato e complementare al viola delle occhiaie.

astra1Non è un prodotto ecobio, ma non contiene siliconi e paraffina, peg, parabeni e petrolati. La sua texture è arricchita con olio d’oliva, olio di mandorle e olio di jojoba per nutrire e idratare la pelle del contorno occhi. Infatti,secondo la mia personale esperienza, avendo la pelle molto secca e delicata posso confermare che non secca ulteriormente il contorno occhi e non si deposita nelle rughette. Inoltre non mi ha mai dato problemi di allergie, sfoghi, rossori o quant’altro. 

Ha una coprenza media, quando ho delle occhiaie più evidenti e profonde non me le copre a sufficienza. Lo utilizzo anche come primer quando applico gli ombretti. Si stende facilmente, lo applico sulla zona occhiaie e picchietto leggermente con le dita e sfumo poi con una spugnetta. Il suo utilizzo è particolarmente indicato prima dell’’uso del fondotinta; la  presenza del Nylon 12 garantisce un’aderenza perfetta sulla pelle.

Ha una profumazione neutra e una buona durata che va dalle 6 alle 8 ore.

Conclusioni: Lo consiglio a tutte, a chi è alle prime armi col make up, a chi è alla ricerca di un prodotto con un buon inci senza dover spendere troppo.  Rapporto qualità/prezzo ottimo.

Costo: 2,50 / 3€

Quantità: 8 grammi

Pao: 18 mesi

Voto: 7,5

Vi lascio  la tabella dell’INCI di questo correttore.

astra3

Voi cosa ne pensate? L’avete provato? Siete d’accordo con me? Lo ricomprereste? Lasciatemi le vostre considerazioni. Un bacio!

Claire

 

 

 

Mascara Pupa VAMP!

Ho deciso di cominciare a recensire un prodotto must have: il Mascara.

In particolar modo ho deciso di parlarvi del Mascara Vamp! di PUPA .

Ci sono moltissime recensioni contrastanti sul web a riguardo, dato che stiamo parlando di uno dei mascara più venduti e famosi, ma ho comunque deciso di dirvi la mia.

13906981_10206650591409017_8463318411420561578_n( applicazione sul mio occhio)

Quando l’ho acquistato, il mascara era confezionato all’interno di un carinissimo e pratico astuccio rosa (in omaggio ho ricevuto anche lo struccante bifasico di Pupa).

13887080_10206650592689049_7464152240414659267_n

Normalmente però il prodotto si presenta all’interno di una confezione in cartone rossa come tutti i prodotti della linea permanente del marchio. Il packaging  è in plastica resistente color argento specchiato con su stampato il nome “Vamp!”

Lo scovolino ha la forma a clessidra, più grossa alle estremità e più sottile al centro,  questa forma è utile per lavorare bene le ciglia e donare maggiore volume,anche se uno scovolino così grande potrebbe compromettere e rendere più difficile l’applicazione del prodotto su occhi piccoli e su chi ha ciglia corte e non molto folte. pupa2

La consistenza è abbastanza densa, anche se non dalla primissima apertura. Tende dunque a seccarsi con il passare delle settimane, questo aspetto rende l’applicazione non molto semplice, serve un po’ di pratica e una buona manualità per lavorare bene il prodotto sulle ciglia affinché tutte risultino coperte in maniera omogenea dal mascara.

Conclusioni:                                                                                                                                           Buon rapporto qualità/prezzo. Consiglio questo mascara perché volumizza, incurva e allunga molto le ciglia. Ha una tonalità di nero molto intenso e regala una certa drammaticità allo sguardo, rendendolo più profondo e accattivante. Unico noto difetto è la texture un po’ secca e la possibile formazione di grumi e la tendenza a rilasciare pezzettini quando se ne applica in abbondanza.

Non lo consiglio a chi non ha molta dimestichezza con il make up e con i mascara poiché potreste combinare dei piccoli pasticci, essendo difficile da lavorare.

  • Prezzo: 9/13 euro
  • Quantità: 9 ml
  • Pao: 6 mesi
  • Voto: 8,5

Vi posto anche la tabella dell’INCI per chi è interessata al BIO:inci pupa

Adesso fatemi sapere voi cosa ne pensate. Qual è il vostro mascara preferito?

 

Hello, it’s me

Salve lettori,
Sono una studentessa universitaria, in particolare studio Lettere. Ho aperto questo Blog per poter riunire in un unico progetto tutte le mie passioni.
Mi piace molto scrivere. Adoro la moda, amo il semplice fatto di poter scegliere come vestirmi in base alle diverse occasioni.  Dunque in questo mio piccolo angolo di web, vi parlerò di Make up, recensirò prodotti, vi parlerò della cura dei capelli (ricci e lisci) e di tutti i segreti che metto in atto per essere impeccabile. Inoltre vi mostrerò outfit per tutte le occasioni, e vi aggiornerò su tutte le ultimissime tendenze, sulle sfilate ed eventi in programma.

Oltre alla moda e all’apparenza, ragazze, l’altra arma fondamentale di noi donne è la cultura! Amo leggere e studiare le materie della facoltà universitaria che frequento. Studiando mi sono resa conto dell’importanza della lingua Italiana e di quella Latina con tutta magnifica letteratura che ne deriva. E poi la Storia “magistra vitae”, la Geografia… la Storia del Teatro.
Sul Teatro aprirei un’altra parentesi: ho studiato Danza Classica per dieci anni e la passione per quest’arte non si è conclusa con il diploma. Continuo a seguire la danza attraverso il balletto, andando continuamente a Teatro (di tanto in tanto seguo anche l’opera lirica). Amo l’arte in generale.

Concludo questa breve presentazione poichè cercherò pian piano di farmi conoscere, post dopo post, parlandovi di me attraverso le mie passioni, le mie ambizioni e i miei obiettivi.

FOLLOW ME!!!

P.S. In un secondo momento vi fornirò tutti i contatti per potermi rintracciare anche sui social.